LA NEUROLOGIA FUNZIONALE

Centro di Riabilitazione Neuro-Funzionale Chiropratica

ST MALO / BRETAGNA / FRANCIA

Facebook Brainmoove
Chiropracteur

NUOVO: ALLOGGIO DISPONIBILE PER L’AFFITTO PER I PAZIENTI DEL CENTRO

Per facilitare l’organizzazione del vostro soggiorno, il Centro BRAINMOOVE propone in affitto un bilocale accessibile per persone con mobilità ridotta a Pleurtuit.

SAPERNE DI PIÙ

BrainMoove Center ha riaperto l'11 maggio

Sono state messe in atto misure sanitarie per accogliervi nelle migliori condizioni e garantire la salute di tutti. Vi verrà dato un promemoria di queste regole quando arriverete al Centro.
Inoltre, è stata implementata una nuova organizzazione della sala di riposo per soddisfare le distanze preventive e garantire il comfort necessario tra le sessioni di stimolazione. Una nuova stanza per i bambini è stata creata per il comfort dei pazienti.
Non esitate a contattarci per ulteriori informazioni; saremo felici di rispondervi al più presto.

Vorremmo anche ringraziare la ditta Menuiserie Chassé a Pleslin-Trigavou per la modifica dei luoghi di cura, incluso il partizionamento, a Stéphanie Leclaire di Steph Couture a Pleurtuit per la realizzazione di maschere protettive e a John Martel di Cap Vital Santé a Saint-Malo per maschere e altri materiali per l'igiene.

Partenza di Delgis Garcia

Delgis Garcia, dopo essersi allenato per poco più di un anno in parte dei protocolli presso il nostro Centro, continua ora la sua attività a Parigi all'interno di un istituto di crioterapia.

Ci terremo in contatto con Delgis, li mancherà il clima bretone.
Prometto che tornerà a trovarci di tanto in tanto!!!

PRESENTAZIONE DEL CENTRO BRAINMOOVE

Plasticità neurale prefrontale e cura chiropratica

Lo studio del Dr. Haavik, che è stato appena pubblicato, mostra l'interesse della chiropratica per le neuroscienze e l'impatto del controllo della colonna vertebrale e della chiropratica sull'attività cerebrale, in particolare sull'attività prefrontale.

Questo studio evidenzia il fatto che si può cambiare il modo in cui il cervello lavora attraverso un lavoro di chiropratica. Lo studio è abbastanza serio e interessante da evidenziarlo. Vi lascio leggere il suo riassunto.

http://chiropracticresearch.ac.nz/research-study-accepted-for-publication/

 

COMMOZIONI CEREBRALI E DEPRESSIONE

Nel mondo dello sport, le commozioni cerebrali sono molto diffuse. Le lesioni sottili e invisibili che provocano possono influire sulla salute psicologica delle vittime, in particolare nel caso di commozioni cerebrali successive. Un team di ricercatori del Neurological Institute di Montreal è stato in grado di stabilire, attraverso la risonanza magnetica funzionale, una relazione sorprendente tra commozioni cerebrali e depressione.

http://ici.radio-canada.ca/emissions/decouverte/2008-2009/

TEST DEL VERTICALIZZATORE INNOWALK

Per una settimana ci è stato prestato un verticalizzatore per la camminata automatica.

Questo dispositivo (Innowalk) è particolarmente innovativo e può rieducare i pazienti (grandi o piccoli) a camminare, il che ha un effetto significativo sul tono della colonna vertebrale, ma anche sulla coordinazione degli arti inferiori.

La riabilitazione neuro-funzionale è una specialità chiropratica completa.

  • Questa specialità chiropratica si basa sulla formazione lunga e qualificante (USA).
  • È uno sviluppo dell'approccio chiropratico in una prospettiva globale che tiene conto dei vari legami costituenti del corpo umano, e in particolare di quelli legati al sistema nervoso.
  • È un possibile supplemento alle cure mediche in particolare, ma anche alle cure riabilitative tradizionali.
  • Non pretende di guarire ma di stabilizzare e, se possibile, migliorare le capacità della vita quotidiana.

Cambiamenti fisiologici associati alla distonia cerebellare

La distonia era generalmente associata a una disfunzione dei gangli basali. Un recente studio evidenzia il ruolo del CERVELETTO in questa patologia.

La distonia è una malattia neurologica caratterizzata da contrazioni muscolari involontarie prolungate. Le lesioni responsabili della distonia secondaria unilaterale sono confinate al putamen, al caudato, al globus pallidus e al talamo. Si sospetta che la disfunzione di queste strutture abbia un ruolo nella distonia sia primaria che secondaria. Prove recenti hanno suggerito che il cervelletto può svolgere un ruolo nella fisiopatologia della distonia. Il ruolo del cervelletto nell'atassia, un disturbo di incoordinazione motoria, è ben definito. Come può il cervelletto contribuire a due disturbi del movimento apparentemente molto diversi? Questa recensione discuterà se in alcuni casi l'atassia e la distonia si trovano nello stesso spettro clinico e se le perturbazioni graduali nella funzione cerebellare possano spiegare un ruolo causale simile per il cervelletto in questi due diversi disturbi motori. La revisione propone inoltre un modello per la distonia cerebellare basato sui modelli animali disponibili di questo disturbo.

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24879387

Scoliosi idiopatica dell'adolescenza: una causa vestibolare del meno centrale?

Le neuroscienze si stanno evolvendo e tendono a evidenziare l'importante ruolo del sistema nervoso centrale nelle patologie muscoloscheletriche classiche.

La teoria che evoca come possibile causa un'asimmetria di un canale vestibolare è sempre più riconosciuta dagli scienziati. Questo recente articolo pone domande su una possibile causa centrale del problema della crescita spinale negli adolescenti, ""Lateral Semicircular Canal Asymmetry in Idiopathic Scoliosis: An Early Link between Biomechanical, Hormonal and Neurosensory Theories?"

http://journals.plos.org/plosone/article?id=10.1371%2Fjournal.pone.0131120

Possiamo confrontare le ricerche condotte da un chiropratico in Quebec (JP Pialasse) sull'integrazione sensitivo-motoria negli adolescenti con la cosiddetta scoliosi idiopatica:

http://www.intechopen.com/books/recent-advances-in-scoliosis/sensorimotor-integration-in-adolescent-idiopathic-scoliosis-patients

La neuroscienza si sta evolvendo e tende a evidenziare l'importante ruolo del sistema nervoso centrale nelle patologie muscoloscheletriche classiche.

OCULOMOTRICITÀ

L'analisi dell'oculomotricità è un metodo sempre più utilizzato nel contesto della ricerca clinica, per l'esplorazione di malattie in particolare quelle neurologiche e psichiatriche.

Nel centro di riabilitazione neuro-funzionale, lo usiamo nella nostra pratica clinica attuale. Saperne di più

CREAZIONE DI UN CENTRO DI RIABILITAZIONE NEURO-FUNZIONALE CHIROPRATTICO IN BRETAGNA

Ispirato ai metodi americani e anglosassoni, a Saint-Malo fu istituito un centro di riabilitazione neuro-funzionale.

 

Le consultazioni sono solo su appuntamento.

I programmi di riabilitazione

NEURO-FUNZIONALE

Metodi e tecnologie

  La riabilitazione viene realizzata attraverso stimolazioni efficaci. Alcune stimolazioni possono essere locali, altre considerate più centrali (cervello).

Associare stimolazioni diverse per informare il sistema nervoso centrale, tuttavia, richiede una tecnologia di punta e competenze specifiche.

Siamo lieti di condividerle.